lunedì 30 settembre 2019

Review Party: I Caffè della Libertà


Buon pomeriggio lettori, dopo la partecipazione al Blog tour il blog ha il piacere di partecipare anche al Review Party di I Caffè della Libertà di Silvia Ceriegi.



Autore: Silvia Ceriegi
Editore: Self-publishing
Pagine: 86
Data di pubblicazione: settembre 2019


"I caffè della libertà" è il libro per chi vuole cambiare.
È la mia storia, il racconto - intervallato da qualche tazza di caffè - di come ho lasciato un impiego pubblico per fare la blogger.
La blogger.
Io.
Che ho quarant'anni, un marito, due figli.
Che sono bassa e non magra.
La blogger.
Io.
Che mi sono attaccata al progetto del mio blog con tutta me stessa, perché era ciò che amavo fare e ho voluto trasformarlo in lavoro a tempo pieno.
Con partita iva.
Mi chiamo Silvia Ceriegi e faccio la blogger come libera professionista. Lavoro meno e guadagno di più di quando ero dipendente pubblico. Adesso decido io quando e come lavorare. Trascorro tanto tempo al bar, perché è lì che prendo ispirazioni per i miei articoli e per nuovi progetti.

I Caffè della Libertà non è un manuale per blogger ma un percorso narrativo in cui la Ceriegi si rivolge non solo al blogger ma a chiunque sia interessato all'argomento. L'autrice ci racconta la sua esperienza con l'apertura del suo blog Trippando che a poco a poco è diventato un lavoro vero e proprio. Si avete capito bene, se ci si mette testa, cuore e tanto impegno il blog può regalare tante soddisfazioni anche economiche. La Ceriegi guida il lettore nel percorso che va dall'apertura del blog alla raccolta dei frutti del proprio lavoro e lo fa in modo molto chiaro e anche divertente. L'autrice, infatti, nel suo libro si rivolge al lettore come ad un'amica con la quale chiacchierare e alla quale raccontare la propria esperienza. La narrazione si snoda tra i vari bar della città in cui vive la Ceriegi perché secondo lei il blog è come un bar, ossia un luogo dove raccontare e raccontarsi e condividere le proprie esperienze. Così l'autrice condivide con il lettore la sua passione per il blog e per il caffè, soprattutto per il "macchiatone". Questo stile narrativo è davvero molto efficace, divertente e coinvolgente perché il lettore si sente coinvolto in prima persona, sente il bisogno di rispondere alle domande dell'autrice e a porle a sua volta le sue domande.
Consiglio la lettura di I Caffè della Libertà a chiunque sia interessato ad aprire un blog, a chi si trova alle prime armi o a chi, solo per curiosità vuole saperne di più di questo mondo in continua evoluzione.

🌟🌟🌟🌟🌟/5🌟




sabato 28 settembre 2019

Blog tour: I caffè della libertà. Quattro motivi per leggerlo!

Buongiorno, oggi il blog ha il piacere di partecipare al Blog tour di I caffè della Libertà. Vi darò quattro buoni motivi per leggere il libro!
  1. L'autrice paragona il blog al bar per far comprendere meglio al lettore come dovrebbe essere un blog. In un bar che si frequenta spesso si incontrano quasi sempre le stesse persone, si chiacchiera, ci si confronta, si condividono esperienze. Anche il blog è un luogo dove chiacchierare e condividere esperienze, dove raccontare e raccontarsi. Se si ha voglia ci si può anche isolare un po' al bar scegliendo un tavolino appartato mentre nel blog si può scrivere senza per forza interagire con i social.
  2. L'autrice utilizza un tono colloquiale e diretto rendendo la lettura molto piacevole e coinvolgente. La Ceriegi scrive come se si stesse rivolgendo ad una sua amica e ciò rende la lettura più scorrevole e chiara. Il lettore in questo modo si sente coinvolto in prima persona, si sente tirato in causa e ciò l'ho trovato molto divertente ed originale!
  3. Se ami il caffè e fare la colazione al bar non puoi non leggere I caffè della libertà! Devo dire che la copertina è molto eloquente al riguardo 😉 La narrazione si snoda tra i vari bar della città in cui vive l'autrice. Lei ama il "macchiatone" ma non disdegna un caffè shackerato o aromatizzato alla cannella. E il caffè fatto con la moka a casa? Non ha paragoni, soprattutto se vuoi prenderti una pausa di qualche minuto durante la scrittura di un articolo per il blog. Se la chiacchierata merita più attenzione e concentrazione è necessario un rinforzo quindi accanto al caffè si prende un dolcetto o ci si ferma per un pranzetto veloce.
  4. Il libro non è nato come un manuale ma come un percorso narrativo in cui l'autrice non dice cosa si deve fare quando si apre un blog ma racconta la sua esperienza personale. La Ceriegi parla di blogging come se stesse raccontando ad un amico la nascita di Trippando senza utilizzare paroloni tecnici ma dando consigli preziosi alla portata di tutti. I caffè della libertà è un libro utile soprattutto a chi si affaccia per la prima volta in questo mondo che con tanto impegno può dare molti frutti e soddisfazioni così come è accaduto all'autrice.

Segnalazione: Into the dream

Segnalazione: oggi vi segnalo l'uscita di Into the dream di Alycia Berger prevista proprio per oggi! In seguito ve ne parlerò più nel dettaglio quando pubblicherò la mia recensione, stay tuned! 


Titolo: Into the Dream - Quando l'amore è sacrificio
Autrice: Alycia Berger
Editore: Self publishing
Data di pubblicazione: 28 settembre
Genere: narrativa sentimentale
Prezzo: 0,99 euro ebook / 12 euro cartaceo
Formato: ebook e cartaceo

Un romanzo di narrativa sentimentale, quattro personaggi che si legano e si intrecciano sulle rive del mare di Newport, i cui granelli di sabbia sono detentori di segreti inconfessabili che porteranno ciascuno di loro a saldare i conti col proprio passato.
Una storia d'amore liberamente ispirata a una fiaba per trattare il diritto di vivere, o di morire.

Newport, Oregon, 1998.
La vita di Chase Runner, guida turistica presso l'Oregon Coast Aquarium, viene irrimediabilmente capovolta quando in un tragico incidente stradale la sua ex moglie perde la vita e sua figlia diventa cieca.
Decisivo si rivelerà l'incontro con un'orca dai comportamenti tutt'altro che ordinari e una sirena giunta sulla Terra per riprendersi ciò che le è stato sottratto. Tuttavia, Isabelle non è una semplice sirena e la verità che lei cerca di nascondere porterà entrambi a una dura scelta.
Un'intensa e struggente storia d'amore sospesa tra la vita e la morte, tra un'insidiosa realtà fatta di complotti e decisioni difficili e un mondo immaginario alimentato da leggende e creature bizzarre.
Ogni storia ha qualcosa da raccontare, "Into the Dream" parla di un amore che nasce dalle profondità del mare per infrangersi contro le scogliere di Newport, dove un faro sarà il custode della sua magia.
Del suo sacrificio, del suo miracolo.


ESTRATTI:
«Codarda a me? Tu non hai idea... Tu non puoi immaginare quanto mi costi far finta di nulla per non complicare le cose. Sei davvero uno stronzo!» ribatté a sua volta.
«Sì, hai ragione, lo sono. Sono un emerito stronzo per non aver insistito su un determinato punto sin dall'inizio. Certo, bravo a me nel salvare una creatura marina in via d'estinzione, ma altrettanto stupido a lasciare andare la donna di cui sono innamorato! Sì, sono un grandissimo stronzo!»
«Non devi innamorarti di me!» gridò Isabelle esasperata a occhi chiusi, aggrappandosi a quella frase come se fosse l'unica arma rimastale. Sebbene fosse troppo debole per due come loro.
«No, non devo. Io voglio innamorarmi di te. E questo lo desideri anche tu.»


«"Amore"» ripeté con sarcasmo Judith, dietro l'ombra di un sorriso. «Come si può chiamare "amore" la lunga scia di lividi sulla pelle, marchiati senza alcun consenso. L'amore lascia i segni, sì, ma nel cuore. Non qui», indicò una macchia nerastra sul braccio, poi alzò un lembo della gonna per rendere visibili altre macchie simili, più grandi, sulle gambe. «O qui. Sai come li chiamano, questi, le più ingenue? Eccesso di desiderio» rivelò con una piccola risata al seguito. «E non le biasimo, inizialmente lo pensavo anche io. Lo volevo credere. La realtà è ben diversa da come ce la immaginiamo: ci sono persone perverse, senza una coscienza, e altre che si lasciano soggiogare da quegli individui tanto perfetti nell'aspetto quanto diabolici nell'animo. E altre ancora che, come me, usano i primi per fini propri scatenando ancora di più il loro istinto animalesco. Il prezzo da pagare per essere il loro giocattolo è la dignità.»



venerdì 27 settembre 2019

Blog tour: Un grosso bellissimo sbaglio


Buon pomeriggio miei cari lettori, oggi il blog ha il piacere di partecipare all'ultima tappa del Blog tour di Un grosso bellissimo sbaglio di Roberta Schettino in cui vi presenterò alcuni estratti del libro.

























"La marcia nuziale proseguiva mentre una parata di damigelle sfilavano lungo la navata, coprendo il pavimento di petali bianchi e color pesca. Poi dalla porta principale, avvolta dalla luce del sole, comparve lei, con un velo lungo sul volto. Il suo fisico ben allentato era fasciato da un corsetto bianco che finiva su una gonna molto vaporosa di tulle, che si apriva dalla vita in giù. Logan aveva immaginato tante volte quel momento, sia quando le aveva chiesto di diventare sua moglie, sia negli ultimi tempi quando aveva iniziato a mettere tutto in discussione. Aveva immaginato le emozioni, la gioia che avrebbe provato nel vederla, ma l'unica cosa che ora riusciva a pensare in quel momento era che... Paola era la persona sbagliata [...] 
[...] Davanti a lui c'era Paola, ma l'unica cosa che riusciva a vedere era il volto di Savannah. I suoi enormi occhi dolci, i suoi capelli che l'avvolgevano e le sue labbra stupende che sussurravano il suo nome."




















" <<Hai amato quella ragazza per quasi tutta la tua vita e so che continui a farlo. Ma devi iniziare ad amare di più te stesso. Non te ne faccio una colpa se al college non è andata come tutti ci aspettavamo. Ma forse era giusto così. forse era un modo per portarti a questo. Tutto nella vita segue un corso e piano le cose prendono la loro forma. E tu devi cercare di dare forma alla tua vita, e se per farlo devi andare a San Diego, allora parti. E se hai voglia di vederla o sentirla, chiamala. Sarà il tempo a dire come stanno davvero le cose, ma non buttare questa opportunità che ti è stata offerta.>>"



"<<Mi piace il tuo odore.>> disse respirando profondamente. 
<<Non uso profumi.>> rispose lei sorridendo, il suo respiro sulla pelle le faceva un leggero solletico. 
<<Lo so, infatti è all'odore della tua pelle che mi riferivo. Lo amo. Amo l'odore di te.>> continuò lui, strofinando il naso contro la pelle di lei. Savannah fu percorsa da un brivido."



mercoledì 25 settembre 2019

Segnalazione: The Beast

Segnalazione: The Beast di Ylenia Luciani


Titolo: The Beast
Data di pubblicazione: 1 ottobre 2019
Pagine eBook: 292
Genere: suspense romance
Prezzo ebook: 2,99
Prezzo cartaceo: 10,00
Romanzo autoconclusivo.

San Francisco 2019.
Che cosa succederebbe se mandassero una psicologa dalla lingua al vetriolo a girare un documentario in un carcere di massima sicurezza? E se il detenuto a lei assegnato fosse un pericoloso criminale soprannominato la bestia? Di sicuro non mancherebbero gli scontri, ma se a entrare in gioco è anche l’attrazione, allora le cose potrebbero complicarsi irrimediabilmente. Dovranno collaborare un solo mese per arrivare al loro scopo: uno sconto di pena per lui, migliaia di dollari per lei, ma il contesto denigrante, la strafottenza di lui e i mille misteri che aleggiano nell’aria metteranno a dura prova i nervi della Dottoressa. Emma dovrà scendere a patti con il suo passato, ma anche Bryce dovrà fare i conti con la sua sete di vendetta.
Cosa si nasconde tra le vecchie mura del carcere? E Bryce Reed è davvero la bestia che tutti credono? Forse non tutto è come sembra e magari i ruoli potrebbero invertirsi.
Intrighi, bugie, misteri e passione sono gli ingredienti di questo romanzo.
“Quando brami una cosa fino a farti fottere il cervello puoi arrivare a commettere gravi errori pur di ottenerla…” Bryce Reed

#36 Basta chiudere gli occhi

Buon pomeriggio, oggi pubblico la recensione di Basta chiudere gli occhi di Francesca Caldiani edito La Corte Editore che ringrazio per avermi inviato la copia digitale del romanzo. 



Autore: Francesca Caldiani
Editore: La Corte Editore
Pagine: 232
Data di pubblicazione: 4 settembre 2019
Genere: romance
ISBN 978-8885516953

La vita di Anna cambia un giorno, all’improvviso, quando prende il suo solito pullman per andare a scuola. Lei che ha trascorso i suoi primi sedici anni di vita isolata dal resto del mondo e che nei coetanei vede un nemico da combattere, è abituata a un anonimo ripetersi di gesti compulsivi che la tengono al riparo dalle emozioni. Il solito posto in cui sedersi, la stessa amica da cui farsi prendere in giro, i medesimi sguardi da evitare. Ma quel giorno sul pullman sale Jacopo, il nuovo arrivato. È pallido, silenzioso, timido, con molti sogni nella testa e pochissime speranze di vederli realizzati: non lo sa nessuno, ma sta combattendo duramente con una malattia che sembrerebbe non lasciare scampo. Spinta da un istinto che non riesce a spiegarsi, Anna comincerà ad avvicinarsi a quel ragazzo magro e strano, che però le prende il cuore. Senza alcun preavviso la vita esplode. E proprio nella condivisione di una sorte terribile che sembra già segnata, Anna e Jacopo troveranno la forza di lottare per ritagliarsi quel piccolo spazio di felicità che capovolgerà tutto il loro mondo.

Basta chiudere gli occhi è un romanzo che ti entra dritto nel cuore come colpito da una freccia e quella freccia resta lì, fino alla fine del libro e oltre,  facendoti sanguinare, facendo contrarre quel muscolo involontario che però ogni tanto salta qualche battito durante la lettura del libro. Il cuore, che organo meraviglioso, così meraviglioso da battere d'amore anche se sofferente. Il cuore, un po' protagonista di questo libro stupendo insieme ad Anna e Jacopo. I due, entrambi adolescenti, si incontrano sull'autobus ma faranno la loro conoscenza a scuola, durante una crisi di Jacopo. Anna si accorge che qualcosa in lui non va, è troppo pallido, scheletrico, ma ha qualcosa nello sguardo di magnetico. Si riconosce in quegli occhi in cui vede solitudine, isolamento, allora perché non unire quelle due isole e farne una sola? I due si conoscono, si frequentano e non si lasciano più, forse perché si capiscono, hanno molte cose in comune e così si sentono meno soli. Ma sulla loro felicità incombe una maledizione, la malattia di Jacopo, una malattia rara, una malformazione cardiopolmonare che allo stesso tempo li allontana e li avvicina ancora di più. L'amore è questo, sostenersi anche nei momenti più difficili, soprattutto in quelli più difficili. Ad Anna spetta un compito difficilissimo, soprattutto per la sua giovane età, stare vicino a Jacopo infondendogli coraggio quando lui perde le speranze, amandolo anche per quel cuore difettoso che però agli occhi di Anna è il cuore più bello che ci sia. Basta chiudere gli occhi è la dimostrazione che si può amare senza freni ed incondizionatamente anche a sedici anni, l'amore non ha età e Anna e Jacopo ne sono la prova. 

"Se tu non ci sei, il mondo continuerà pure a girare. Ma sempre nella direzione sbagliata. E io sono qui che ti aspetto, amore mio".    

Grazie a questo amore che più puro non si può, i due ragazzi si aprono al mondo e alla vita perché forse non sono così male e mano nella mano tutto è più rosa. 

"In casa di una ragazza. E' così che mi vede allora. Esisto anche da quel punto di vista, nel suo mondo. Non sono soltanto il residuo umano che l'ha fatta fatto sentire protetto quando stava male".

Credo si sia già capito quanto ho amato questo romanzo ma lo voglio ribadire perché mi ha fatto provare delle vere emozioni, i miei occhi si sono spesso velati di lacrime, il mio cuore ha perso qualche battito per poi accelerare di nuovo. Sono rimasta a bocca aperta e ho provato una tenerezza sconfinata per quei due ragazzi che possono essere chiunque di noi, perché più o meno tutti noi alla loro età eravamo insicuri, impauriti da un'età  di mezzo in cui non si è più piccoli ma nemmeno adulti. Si scoprono sensazioni, emozioni e pulsioni nuove. Si ha una grande fortuna se si trova a quella età qualcuno di puro con cui condividere tutto ciò. 
I personaggi sono davvero ben delineati e costruiti, l'autrice ci ha fatto entrare nel loro mondo in punta di piedi, con il giusto rispetto. Grazie al racconto in prima persona di Anna siamo riusciti a conoscerla a 360°, abbiamo conosciuto tutto di lei, paure, pensieri negativi e positivi, abbiamo sentito con lei le cosiddette "farfalle nello stomaco" e abbiamo avuto paura con lei per la sorte di Jacopo. I dialoghi sono ben costruiti, con un registro lessicale adatto all'età dei ragazzi.
La prosa è fluida, emozionante, delicata e talvolta poetica, impossibile non apprezzarla. Consiglio fortemente la lettura di questo romanzo per le bellissime ed intense emozioni che mi ha fatto provare. Rivolgo all'autrice i miei più sentiti complimenti e ringrazio la casa editrice per avermi dato la possibilità di leggerlo.


🌟🌟🌟🌟🌟/5🌟

L'AUTRICE
Francesca Caldiani è nata a Bergamo, dove attualmente vive. Dopo l’esordio nel mondo della letteratura young adult con Jonas Grinn (Watson Edizioni), ha pubblicato per La Corte Editore la fortunata serie di Twizel (L’Altra Parte, 2017 e Reverso, 2018) che ha riscosso
grande successo di pubblico e di critica, muovendo l’interesse anche di diverse case editrici internazionali.



martedì 24 settembre 2019

Cover reveal: The Beast

Oggi il blog partecipa al Cover Reveal di The Beast, il suspense romance di Ylenia Luciani. Prossimamente ve ne parlerò più nel dettaglio con la segnalazione e la recensione, stay tuned 😉 



Titolo: The Beast
Data di pubblicazione: 1 ottobre 2019
Pagine eBook: 292
Genere: suspense romance
Prezzo ebook: 2,99
Prezzo cartaceo: 10,00
Romanzo autoconclusivo.



San Francisco 2019.
Che cosa succederebbe se mandassero una psicologa dalla lingua al vetriolo a girare un documentario in un carcere di massima sicurezza? E se il detenuto a lei assegnato fosse un pericoloso criminale soprannominato la bestia? Di sicuro non mancherebbero gli scontri, ma se a entrare in gioco è anche l’attrazione, allora le cose potrebbero complicarsi irrimediabilmente. Dovranno collaborare un solo mese per arrivare al loro scopo: uno sconto di pena per lui, migliaia di dollari per lei, ma il contesto denigrante, la strafottenza di lui e i mille misteri che aleggiano nell’aria metteranno a dura prova i nervi della Dottoressa. Emma dovrà scendere a patti con il suo passato, ma anche Bryce dovrà fare i conti con la sua sete di vendetta.
Cosa si nasconde tra le vecchie mura del carcere? E Bryce Reed è davvero la bestia che tutti credono? Forse non tutto è come sembra e magari i ruoli potrebbero invertirsi.
Intrighi, bugie, misteri e passione sono gli ingredienti di questo romanzo.
“Quando brami una cosa fino a farti fottere il cervello puoi arrivare a commettere gravi errori pur di ottenerla…” Bryce Reed



Review Party: Al di là dei tuoi occhi


Buongiorno cari lettori, dopo aver partecipato al Blog Tour di Al di là dei tuoi occhi di Paola Serra ora è il momento di far parte del Review Party.



Autore: Paola Serra 
Titolo: Al di là dei tuoi occhi
Sottotitolo: L'inizio del viaggio
Serie: The Munsee Serie 1
Editore: Self-publishing
Pagine: 211
Genere: Romance contemporaneo
Data di pubblicazione: 12 settembre 2019
Link Amazon: Amazon

Ci sono volte in cui voltarsi indietro fa ancora paura. Ci sono volte in cui vorresti che il passato restasse tale. Quelle in cui ti ritrovi “costretto” a tornare nei luoghi della tua infanzia non sapendo bene cosa aspettarti. Sono questi i timori che affiggono Noah nel suo viaggio verso casa, nella cittadina selvaggia di Hulett, dopo un'assenza durata ben cinque anni.
È lì che ha lasciato una parte di sé: tra le catene montuose e “presso il grande fiume calmo”, tra le praterie e gli arbusti, tra i ranch e i cavalli, tra nuovi e vecchi amici mai dimenticati. E sarà lì che ritornerà per scoprire cosa nasconde la sua Beck: un'amica, una confidente, la sua metà perfetta. Un rapporto indissolubile, un'amicizia pura e sincera messa a dura prova da una partenza improvvisa.
Ma come spesso accade nel distacco, molte cose sono cambiate, loro non sono più gli stessi: Rebecca schermata dietro i suoi muri invalicabili e con tanta rabbia da esternare; Noah, con una vita altrove, ritrova ferite che credeva aver metabolizzato.
Riusciranno a ritrovare l'uno negli occhi dell'altra quella complicità smarrita, quella fiducia perduta, quell’anima affine che riusciva a leggergli dentro al primo sguardo?
Riusciranno a riconoscersi accantonando il passato e scrutando il domani con nuove aspettative?
Benvenuti in Wyoming, benvenuti nella loro realtà.
“Quando una persona condivide i suoi silenzi e li mescola ai tuoi senza chiedere, avverti la sua presenza costante senza bisogno di molto altro.”


Noah, newyorchese di adozione, fa ritorno nella sua città natale Hulett quando la madre della sua migliore amica avvisa lui e la madre che Beck è molto cambiata, è una ragazza scontrosa, chiusa in se stessa, incapace di comunicare e disillusa dalla vita. Noah non sa se riuscirà ad aiutarla perché è da qualche anno che non si sentono e la responsabilità è solo di lui. Noah si è trasferito a New York con la madre dopo la morte del padre, troppi erano i ricordi legati a lui e facevano male come pugnalate nel cuore. Una volta a Hulett, Noah si rende conto che la situazione è ancora più complicata di quanto si immaginava, Beck è sprezzante e distante, dov'è finita la sua amichetta con i codini tanto spensierata? Noah e Beck sono cresciuti ma diverse cose li accomunano, prima di tutto la mancanza del padre. Il padre di Beck se n'è andato, l'ha abbandonata e il dolore è lancinante, forse per lui lei non era abbastanza? Non era abbastanza importante da rimanerle accanto? Noah con il passare dei giorni inizia a capire che c'è dell'altro, qualcosa le ha tolto il sorriso e la fiducia nella vita nel donarle qualcosa di bello. Noah non si sbaglia, presto scoprirà cosa è successo a Beck durante la sua lontananza.
Chissà se gli anni di lontananza li hanno segnati irrimediabilmente...   

"Nonostante i continui tentativi di ferirlo e allontanarlo, Noah aveva scavato sotto la superficie. Era riuscito a leggere oltre le righe ancora una volta, forse non aveva mai smesso. Stava solo attendendo il momento giusto, in cui anche lei avrebbe capito".
                                   
Ho apprezzato la descrizione dei personaggi, Noah e Beck sono ben delineati, nei loro pregi e difetti. Anche gli altri personaggi, le madri e gli amici dei ragazzi sono ben costruiti e con delle storie da raccontare. Mi è piaciuto il "tira-e-molla" nel rapporto tra Beck e Noah, lo ha reso più reale e credibile ai miei occhi. La Serra è brava a descrivere il tormento interiore che attanaglia entrambi nel ricordare le perdite subite e nell'avvicinarsi di nuovo. Un altro elemento che mi è piaciuto è la costruzione dei dialoghi, li ho trovati efficaci e ben articolati, io sono un amante dei dialoghi, più ce ne sono e più sono felice, in questo caso sono stata accontentata.
L'ambientazione è molto suggestiva, la città di Hulett è incantevole con la sua natura incontaminata e il suo cielo stellato. 
Essendo questo libro il primo di una serie sarò felice di leggere ancora di Beck e Noah e dei loro amici.  




L'AUTRICE
Paola Serra nasce nel 1987, in Calabria, dove vive attualmente. Studia giurisprudenza, ma le sue passioni principali sono rappresentate dalla lettura, sin da piccola, e dalla scrittura, in secondo momento, imbattendosi per caso nella piattaforma multimediale di Wattpad. Nel
2016 dà vita al primo tentativo di stesura del primo volume de “The Munsee Series”, pubblicata in self publishing solo nel 2019 in versione rivista e corretta. Nel febbraio dello stesso anno avvia un blog letterario, Tracce d’inchiostro, con lo scopo di consigliare e dare luce ai libri che considera delle piccole perle.

lunedì 23 settembre 2019

Segnalazione: Fulgore della notte

Segnalazione: Fulgore della notte di Omar Viel


Titolo: Fulgore della notte
Autore: Omar Viel
Editore: Adiaphora Edizioni
Pagine: 212
 Data di pubblicazione: 30 settembre2019
Genere: Romanzo
Isbn: 978 88 99593 22 3
Prezzo: Euro 16,00
www.adiaphora.it

«Un libro di magia, e la magia è la scrittura avvol­gente. Se entri, preparati a fare i conti con il mistero e la prepotenza dei miracoli. Se hai anche la fortu­na di uscirne,
torni a casa con un sorriso.»
Gian Luca Favetto


Sullo sfondo di un’incantevole Bristol e dell’insaziabile Londra, Viel – finalista del Premio Italo Calvino nel 1992 e autore di racconti apparsi su “Nazione Indiana”, “Nuova Prosa” e nell’antologia Veni­se, collection Bouquins, pubblicata dall’editore francese Robert Laffont – narra con la sua prosa visionaria il viaggio surreale e magnifico della famiglia Wilson, tra i versi immortali di Blake, Keats e Shelley. Un viaggio fatto di incontri bizzarri con personaggi eterei, in equilibrio tra il mondo del visibile e quello dell’invisibile, tra l’universo tangibile e quello dell’immaginazione. 
Il professor Gordon Wilson non si sarebbe dovuto trovare in quella strana casa. Inebriato dal fascino di una ragazza sconosciuta, così simile a sua moglie Una, provoca inavvertitamente un incendio; dalle fiamme, scivola nella realtà la sinuosa figura di una tigre. Gor­don, spaventato, fugge, lasciando la propria famiglia disorientata.
Sarà Liz, una delle figlie, a recarsi a Londra alla ricerca del padre: un vero e proprio passaggio di testimone tra il professore e la giovane musicista, che incontrerà sul suo percorso antichi prodigi che la condurranno a svelare i misteri degli Wilson. Nella simbologia della specularità, passato e presen­te si intrecciano dove nulla è certo e tutto è possibile: “Fulgore della notte” è un cammino esistenziale, fisico, letterario, con incursioni nel poetico. Un romanzo composito nel quale si innesta un generoso tributo al Romanticismo inglese, che invita a lasciar andare gli ormeggi della ragione per abbandonarsi al dominio del possibile.

L'AUTORE
Omar Viel ha studiato Conservazione dei Beni Culturali e si occupa di comunicazione in diversi ambiti, tra i quali quello artistico.

Segnalazione: Versi in volo

Segnalazione: Versi in volo di Irene di Liberto



Titolo: Versi in volo
Autrice: Irene Di Liberto
Genere: Poesia
Editore: Medinova
Prefazione: Michele Guardí
Introduzione: prof. Francesco Pira
Prezzo: 12€

“Versi in volo” è un libro di poesia motivazionale per e nei percorsi della vita. 
Come preannuncia la copertina, è una metafora dell’esistenza, in questo caso dell’autrice, ma potrebbe essere l’esistenza di ciascuno di noi, nella quale periodi positivi e negativi si alternano, il tutto degnamente e costantemente incorniciato dall’amore, capace di sciogliere qualunque nodo. 
Un unico grande messaggio universale è il fil rouge che accomuna i suoi versi, mai esplicitato, sempre sottilmente velato, da un’eccellente tecnica poetica, a volte dolce, altre ironica.
In un’epoca “liquida”, i versi delle poesie sono intrisi di vero, di eterno e di tanto tanto cuore: costantemente al passo coi tempi, continuamente “in volo”.




FACEBOOK:https://m.facebook.com/leggiconIrene/
INSTAGRAM:https://www.instagram.com/leggi_con_irene/?hl=it
BLOG: http://leggiconirene.blogspot.com

Un regalo sotto l'albero: Adrenalin di Emma Altieri

Un regalo sotto l'albero: Adrenalin di Emma Altieri Ryan sta per realizzare il suo sogno: correre per la Ducati Corse. Q...